La storia

Nel 1949 veniva istituito il Premio Sila, per rispondere alla necessità di ricostruzione culturale, di rinascita materiale e intellettuale di una Italia e di una Calabria uscite dalla guerra e dal ventennio fascista. Nel maggio del 2010, nella città di Cosenza, per iniziativa di Banca Carime nella persona del suo Presidente Andrea Pisani Massamormile, dell’Arcivescovo di Cosenza Mons. Salvatore Nunnari e dell’Avvocato Enzo Paolini, è stata costituita la Fondazione Premio Sila allo scopo di avviare una nuova fase del prestigioso premio che vide le sue ultime edizioni negli anni novanta. Leggi di più
Notizie

Presentato “Configurazione Tundra”, della cosentina Elena Giorgiana Mirabelli. Gemma Cestari: “Un romanzo stupefacente, onirico e visionario. Merita tutta l’attenzione che sta ricevendo.”

Secondo incontro per i libri finalisti della nona edizione del Premio Sila ’49, ieri sera, ancora una volta nel centro storico di Cosenza (Piazza dei Follari), questa volta con Elena Giorgiana Mirabelli, giovane cosentina autrice del sorprendente “Configurazione Tundra”.

Continue reading
Notizie

Primo incontro con gli scrittori per la nona edizione, apre il sociologo Paolo Jedlowski con Intanto: “Mi piace la libertà che concede la letteratura”.

Parte con un incontro sentito e vivace la serie di presentazioni della decina 2020 della nona edizione del Premio Sila ’49; parte con Paolo Jedlowski, sociologo, milanese di nascita, calabrese di adozione e (svela lui stesso) grande avversatore dei luoghi comuni sul Sud che ormai considera una seconda casa “tanto i luoghi non sono gelosi e io posso continuare ad amare Milano e nello stesso tempo Cosenza, la Calabria”.

Continue reading
Notizie

Nona edizione: ecco i dieci titoli finalisti. Emanuele Trevi: “Un’annata ricchissima”. E Paolini annuncia l’artista che realizzerà il manifesto 2020: “Il maestro Fabio Inverni ci regalerà un’opera straordinaria”.

Ci sono i dieci titoli finalisti della nona edizione del Premio Sila ’49, quella del 2020, l’anno della pandemia, che però non ha fermato l’attività della direzione e della Giuria di uno dei premi letterari più antichi d’Italia.

Continue reading
Notizie

Oggi è il giorno di Joyce, ma quest’anno è solo virtuale

Il 16 giugno è il Bloomsday, ovvero il giorno che tutto il mondo dedica a commemorare e celebrare l’Ulisse di James Joyce. Leopold Bloom, infatti, è il protagonista del capolavoro dello scrittore irlandese che, malgrado la sua imponente mole (700 pagine) si svolge interamente in un unico giorno, il 16 giugno appunto, del 1904.

Continue reading
Close