La storia

Nel 1949 veniva istituito il Premio Sila, per rispondere alla necessità di ricostruzione culturale, di rinascita materiale e intellettuale di una Italia e di una Calabria uscite dalla guerra e dal ventennio fascista. Nel maggio del 2010, nella città di Cosenza, per iniziativa di Banca Carime nella persona del suo Presidente Andrea Pisani Massamormile, dell’Arcivescovo di Cosenza Mons. Salvatore Nunnari e dell’Avvocato Enzo Paolini, è stata costituita la Fondazione Premio Sila allo scopo di avviare una nuova fase del prestigioso premio che vide le sue ultime edizioni negli anni novanta. Leggi di più
Notizie

Conclusa l’edizione 2013 del Premio Sila ’49

Si è conclusa la seconda edizione del Premio Sila 49, sempre nel segno delle coordinate culturali originarie del prestigioso premio letterario.
Il programma realizzato ha raccolto un significativo successo di pubblico e una attenta partecipazione da parte del mondo della scuola. Continue reading

Notizie

Conclusa la prima edizione del Premio Sila 49

Diversi appuntamenti hanno accompagnato la cerimonia di premiazione dei vincitori della prima edizione del Premio Sila ’49, che si è tenuta nella splendida cornice di Palazzo Arnone, sede della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, partner dell’evento insieme alla Provincia di Cosenza e alla Camera di Commercio,  sabato 1 dicembre.Continue reading

Fondazione

PREMIO SILA

Nel mese di giugno 2018 è stata inaugurata e resa accessibile al pubblico la nuova sede della Fondazione Premio Sila ubicata nel cuore del centro storico di Cosenza, uno dei luoghi più belli e degradati del nostro territorio.

La scelta di aprire una sede operativa nel centro storico e di adibirvi gran parte delle attività progettuali, è frutto della volontà e di una scelta strategica della presidenza e della direzione generale di favorire una maggiore promozione e valorizzazione del territorio cosentino e delle ricchezze culturali disponibili. La sede della Fondazione si trova infatti al centro della vecchia Cosenza, nei pressi di Corso Telesio, nelle immediate vicinanze del teatro Rendano, dell’auditorium del liceo Classico “Telesio”, della biblioteca Civica, del museo Diocesano e della cattedrale di Cosenza. A partire dal momento della inaugurazione, che ha ospitato un dialogo fra lo storico dell’arte e giurato del Premio Sila, Tomaso Montanari e il direttore generale dell’Istituto Treccani, Massimo Bray, sull’articolo 9 della Costituzione e sul valore della cultura quale motore di sviluppo, si intende dare vita ai luoghi della parte antica della città organizzandovi, oltre agli eventi legati alle attività della Fondazione, anche alcune manifestazioni legate al premio letterario.

Nelle sale della Fondazione è stata organizzata la conferenza stampa di presentazione della Cinquina dei finalisti della sezione letteratura della VII edizione del Premio Sila. Lo scopo di organizzare questa ed altre manifestazioni nella sede del centro storico è anche quello di poter generare una fruizione dei luoghi di significato artistico e storico, e di farne conoscere il patrimonio monumentale ad un pubblico sempre più vasto.

Close